Ultime Notizie







Ordinanza nr. 2503 del 03/06/2020

 

OGGETTO: Misure temporanee preventive relative ai servizi comunali per fronteggiare l’epidemia da COVID-19 “Coronavirus” nei parchi, giardini e aree verdi comunali - Parziale apertura per il mese di giugno 2020.

 

 IL SINDACO

 

Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.

 

Visto, da ultimo, il decreto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 17 maggio 2020 recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, applicabili all'intero territorio nazionale”;

 

Visto l’art. 1 del suddetto DPCM

 

  • l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento di cui all’articolo 1, comma 8, primo periodo, del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, nonché della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro; è consentito l’accesso dei minori, anche assieme ai familiari o altre persone abitualmente conviventi o deputate alla loro cura, ad aree gioco all’interno di parchi, ville e giardini pubblici, per svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto nel rispetto delle linee guida del dipartimento per le politiche della famiglia di cui all’allegato 8; c) a decorrere dal 15 giugno 2020, è consentito l’accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all’aria aperta, con l’ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza predisposti in conformità alle linee guida del dipartimento per le politiche della famiglia di cui all’allegato 8;

 

  • è consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività salvo che non sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti; e) sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici;

 

Visto l’allegato 8 del DPCM richiamato, che al punto 1.2 “compiti del gestore”, capoverso 2 lettera b) …….. eseguendo controlli periodici dello stato delle diverse attrezzature in esso presenti con pulizia approfondita e frequente delle superfici più toccate, almeno giornaliera, con detergente neutro.

 

Vista l’Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n. 547 del 17 maggio 2020 e nr. 555 del 30 maggio 2020;

 

 

Ritenuto di disporre, per ragioni di prevenzione e cura della salute pubblica, una riapertura graduale e controllata dei parchi, dei giardini e delle aree verdi comunali anche per il periodo intercorrente tra il 1 e il 30 giugno 2020, al fine di meglio monitorare i comportamenti sociali ed evitare il rischio di propagarsi del contagio;

 

Richiamato il comma 4 dell’art. 50 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267

 

ORDINA

 

Per tutto il mese di giugno,  decorrere dal 05/06/2020, è consentita la fruizione di tutti parchi cittadini e l’apertura dei parchi “Maggioni, Sogni e Ferrari”, con orario limitato dalle ore 08.00 alle ore 20.00 nel rispetto di quanto previsto all’art. 1, lett. b), c) e d), del DPCM 17 maggio 2020 dalle ore 08.00 alle ore 20.00;

 

Di disporre che la fruizione dei parchi aperti avvenga evitando ogni forma di assembramento, nel rispetto della distanza e con l’obbligo dell’uso di mascherine così come previsti dalle Disposizioni nazionali.

 

Di limitare l’utilizzo delle aree attrezzate all’interno dei parchi ai bambini ed adolescenti da 0 a 17 anni, con obbligo di accompagnamento da parte di un genitore o di un altro adulto familiare, anche non parente, in caso di bambini al di sotto dei 14 anni.

 

 

DISPONE

 

di trasmettere la presente ordinanza, agli organi di Polizia Statali e Locali;

 

DA’ MANDATO

 

 Alle Forze di Polizia e agli altri soggetti autorizzati e riconoscibili, di attivare ogni controllo utile al pieno rispetto della presente Ordinanza, nonché all’accertamento del rispetto delle misure di contenimento (mascherine) e distanziamento fisico previste dalle disposizioni vigenti;

 

All’Ufficio tecnico comunale di affiggere idonei avvisi in corrispondenza delle aree attrezzate nei parchi e delle aree ludiche per informare la popolazione sulle aree con dette limitazioni.

 

AVVISA

 

che, salvo che il fatto non costituisca più grave reato, il mancato rispetto della presente ordinanza è punito ai sensi dell’art. 4 c. 1 del D.L. 25 marzo 2020 n. 19, con sanzione amministrativa da Euro 400 a Euro 3.000.

 

Avverso il presente provvedimento è ammesso:

 

  • ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia entro i termini previsti dal D.Lgs. n° 104/2010 e s.m.i.;

 

  • ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, ai sensi del D.P.R. 24 novembre 1971 n. 1199.

 

Si dà atto che la presente ordinanza è resa pubblica mediante l’affissione all’Albo Pretorio Comunale, attraverso il sito internet comunale ed i mezzi di comunicazione e di stampa

 

 

                                                                                               IL SINDACO

                                                                                       Dottor Sebastian Nicoli

QUESTIONARIO PER SERVIZI ESTIVI

Alla luce dell'emergenza sanitaria in corso e nel rispetto delle indicazioni nazionali e regionali per l’attivazione di servizi per i bambini e ragazzi nel periodo estivo, si ritiene utile verificare il bisogno e l'intenzione delle famiglie di usufruire dell'offerta territoriale dei Centri Ricreativi Estivi.

La diffusione della rilevazione è importante: si chiede pertanto di inviare il link anche ad altre famiglie, residenti nei Comuni dell’Ambito (Antegnate, Barbata ,Bariano, Calcio ,Cividate al Piano, Cologno al Serio, Cortenuova, Covo ,Fara Olivana, Fontanella, Ghisalba, Isso, Martinengo, Morengo, Pumenengo, Romano di Lombardia, Torre Pallavicina) , che vorrete coinvolgere.

La scadenza della rilevazione è il 10 giugno 2020.

Si precisa che la rilevazione che segue è da considerarsi uno strumento di verifica del fabbisogno e non costituisce una richiesta di preiscrizione, ma potrà essere utile per orientare le azioni future.

Il link sotto riportato, potrà essere compilato dalle famiglie in forma anonima.

https://forms.gle/8ebBsg8RsyTLH9dh9
Si avvisa che, in questa fase di emergenza, le dichiarazioni di residenza e la relativa
documentazione da allegare, possono essere presentate esclusivamente via e-mail
all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o via fax al
n°0363.982338.
I moduli della dichiarazione di residenza sono scaribili nella Sezione “Servizi
demografici” presente sul sito del Comune di Romano di Lombardia
www.comune.romano.bg.it.
E’ presente anche una guida alla compilazione della dichiarazione di residenza e uno
schema riassuntivo dei documenti che vanno allegati alla stessa.
Stante la situazione d’emergenza e la sospensione dei termini dei procedimenti
amministrativi (art.103, co.1, D.L. n°18/2020 e s.m.i.), è probabile che la Vs pratica si
concluda oltre i 45 giorni previsti dalla normativa relativa al procedimento sulle
residenze.
Da martedì 09.06.2020, e per tutti i martedì successivi, salvo nuove disposizioni,
dalle 8:30 alle 10:30, coloro che sono impossibilitati ad inviare via e-mail o via fax la
dichiarazione di residenza e la relativa documentazione, potranno consegnarla
direttamente all’Ufficio Anagrafe, indicando un recapito telefonico al quale poter
essere facilmente ricontattati in caso di necessità.
La documentazione consegnata verrà vagliata successivamente.
· Se la dichiarazione risulterà correttamente compilata, sottoscritta e corredata da
tutta la documentazione richiesta, verrà rilasciata la relativa comunicazione di
avvio del procedimento.
Quest’ultima potrà essere ritirata presso l’Ufficio Anagrafe i giovedì successivi alla
presentazione della dichiarazione dalle 8:30 alle 10:30 oppure, qualora nella
dichiarazione di residenza sia indicato un indirizzo e-mail, sarà inviata all’indirizzo
fornito.
· Qualora, invece, la pratica risulti incompleta, ne verrà richiesta l’integrazione.
Se entro 10 giorni da tale richiesta, non perverranno i documenti mancanti, la
pratica verrà dichiarata irrecevibile e, pertanto, sarà annullata.
Per ulteriori informazioni è possibile contattate l’Ufficio Anagrafe al n° di
tel.0363.982335 dal Lunedì al Venerdì dalle 9:30 alle 11:30.

Nr. Reg. Ord. 2500/2020

 

OGGETTO:  riapertura del mercato settimanale per le giornate di giovedì, vendita di generi alimentari e non alimentari, a partire dal 21 maggio 2020 e sino a cessata emergenza sanitaria.

                                                                                                                  

IL SINDACO

 

VISTO il DPCM del 17.05.2020 recante “Disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale”, con il quale, tra l’altro, viene data la possibilità ai comuni di riapertura dei mercati all’aperto anche per il commercio di generi non alimentari;

 

VISTA l’Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n. 547 del 17 maggio 2020 che consente lo svolgimento dell’attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche nell’ambito dei mercati;

 

CONSIDERATO che l’attività di commercio su aree pubbliche deve essere svolta nel rispetto dei contenuti delle “Linee di indirizzo per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive” contenute nella predetta Ordinanza Regionale;

 

RITENUTO opportuno disporre la riapertura del mercato settimanale a partire dalla giornata di giovedì 21 maggio 2020 per la vendita di prodotti sia alimentari che non alimentari, individuando opportune misure di prevenzione igienico-sanitarie e di sicurezza;

 

VALUTATA la possibilità di ampliare la superficie del mercato settimanale utilizzando anche il Piazzale adibito a parcheggio in questa Via Belvedere, fronte Ist. Sup. “Rubini”, in quanto consentirebbe una corretta delimitazione delle aree interessate a tutela degli avventori senza interferire con la viabilità ordinaria;

 

RITENUTO di dover prevedere l’impiego di volontari di del gruppo comunale di protezione civile, ai fini dell’assistenza a clienti ed operatori del mercato e dell’attuazione delle misure previste;

 

VISTE le competenze del Sindaco quale autorità sanitaria locale ai sensi dell’art.13, comma 2° della L.833/1978;

 

RICHIAMATO il D. Lgs n. 267/2000 – T.U.E.L.;

 

VISTO l’art. 54 lett. d) del DPR 24 luglio 1977 n° 616;

 

VISTO il Regolamento Comunale per lo svolgimento dell’attività di commercio su aree pubbliche nei mercati settimanali, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n° 29 del 30/06/2017;

 

O R D I N A

 

per le motivazioni di cui in premessa e che in seguito si intendono richiamate, la riapertura del mercato settimanale in Piazza Fiume e vie limitrofe, con l’ampliamento nel piazzale adibito a parcheggio di Via Belvedere, fronte Ist. Sup. “Rubini”,  a Romano di Lombardia, per la vendita di prodotti alimentari e non alimentari, da svolgere nelle giornate di giovedì, a partire dal 21 maggio 2020 e fino a cessata emergenza sanitaria adottando le seguenti modalità:

 

  1. L’area di mercato dovrà essere opportunamente delimitata a cura del personale dell’Ufficio Tecnico Comunale;

 

  1. L’ingresso e l’uscita dall’area mercatale dovrà avvenire attraverso gli apposti varchi ben segnalati;

 

  1. Deve essere assicurato, mediante personale del gruppo comunale di protezione civile, il presidio dell’area al fine di poter garantire accessi scaglionati degli avventori per evitare il sovraffollamento dell’area mercatale ed assicurare il distanziamento sociale;

 

  1. Gli avventori dovranno essere opportunamente avvisati circa i corretti comportamenti da tenersi mediante il posizionamento di cartelli informativi in multilingua (italiana e inglese);

 

  1. Gli operatori commerciali dovranno mettere a disposizione dei clienti, idonee soluzioni idroalcoliche per la disinfezione delle mani e di guanti monouso. Quest’ultimi da utilizzarsi obbligatoriamente, anche per poter consentire la scelta in autonomia della merce;

 

  1. All’interno ed all’esterno dell’area di mercato, dovrà essere rigorosamente rispettato il distanziamento interpersonale di almeno un metro e del divieto di assembramenti;

 

  1. Gli operatori commerciali avranno l’obbligo di utilizzare la mascherina a copertura di naso e bocca e guanti monouso;

 

  1. Le attrezzature di vendita, i banchi, gli auto negozi dovranno rispettare il distanziamento laterale di almeno 1 metro;

 

  1. Ogni attività commerciale dovrà organizzarsi affinchè siano evitati assembramenti di persone in attesa di accedere al banco vendita;

 

  1. l’ingresso da parte degli operatori all’area del mercato sarà possibile, per la giornata del 21 maggio 2020, a partire dalle ore 07:00 in quanto il posteggio sarà loro assegnato al momento dal personale della Polizia Locale. Detto schema sarà anticipato alle associazioni di categoria nella giornata del 20 maggio 2020;

 

  1. Le operazioni di spunta sono sospese;

 

  1. L’area del mercato dovrà essere lasciata libera, da persone, cose e rifiuti entro le ore 14:00 di ogni giovedì, gli eventuali rifiuti prodotti dovranno essere conferiti a cura degli operatori del mercato presso il Centro Comunale di Raccolta in Via Patrioti Romanesi 500 che rimarrà aperto allo scopo sino alle ore 14.00 di ogni giovedì;

 

  1. Gli operatori della Protezione Civile Comunale, presteranno assistenza ai commercianti ed agli avventori in ordine alle informazione e prescrizioni contenute nel presente provvedimento;

 

 

A V V I S A

 

La presente ordinanza viene inviata in copia:

  • per opportuna conoscenza, alla Prefettura - U.T.G. e alla Questura di Bergamo, al Comando Stazione Carabinieri di Romano di Lombardia, al Commissariato di P.S. e al Distaccamento Polizia Stradale di Treviglio, al Comando Compagnia Guardia di Finanza di Treviglio, al Comando Provinciale VVF di Bergamo, al Servizio AREU – Bergamo,
  • alla Polizia Locale, all’Ufficio Tecnico Comunale, all’Azienda di Tutela della Salute di Bergamo, nonché alle Associazioni di categoria e ai referenti del mercato Cittadino, ognuno per i controlli e gli adempimenti di rispettiva competenza;

 

La pubblicità del presente provvedimento viene eseguita mediante la pubblicazione del presente atto all’Albo Pretorio e la diffusione tramite il Sito Istituzionale del Comune di Romano di Lombardia e agli organi di informazione;

 

A V V E R T E

 

Avverso la presente Ordinanza è ammesso ricorso al T.A.R. Lombardia entro 60 gg decorrenti dalla data di pubblicazione all’Albo pretorio Comunale, nei modi previsti dal D.lgs. n. 104 del 02/07/2010, ovvero ricorso  straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla data di adozione del presente provvedimento.

 

Dalla residenza municipale, 20 maggio 2020.

 

 

Visto di Eseguito Controllo Regolarità Amministrativa
     (ex art. 6 comma 4° D.C.C. n° 3 del 05/03/2013)
               (Geom. Mario QUIETI)

    

 IL SINDACO

( Dottor Sebastian NICOLI)    

                                                                              

 

 

Dote Scuola - Materiale didattico è il contributo di Regione Lombardia per sostenere le spese per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica.

Nella categoria libri di testo rientrano, ad esempio, i libri di narrativa; nella categoria dotazioni tecnologiche rientrano i lettori di libri digitali e tra gli strumenti per la didattica rientrano, ad esempio, gli strumenti per il disegno tecnico e per il disegno artistico. 

Non rientrano, infine, nella categoria dei prodotti acquistabili i materiali di consumo quali, ad esempio, penne, matite, quaderni, fogli, diari e astucci, zaini e cartelle.

La domanda può essere presentata per studenti residenti in Lombardia che frequentano un corso presso:

Istituti superiori di primo e secondo grado statali o paritari con sede in Lombardia o regioni limitrofe, purché lo studente rientri presso la propria residenza.

oppure

Istituti formativi accreditati da Regione Lombardia, con sede in Lombardia o regioni limitrofe, purchè lo studente rientri presso la propria residenza.

Per richiedere il contributo è necessario avere un ISEE massimo pari a 15.748,78 euro.

Sono valide solo le attestazioni ISEE richieste a partire dal 1° gennaio 2020.

Per maggiori informazioni sull’Isee e dove richiederlo consulta i siti istituzionali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali oppure dell’ INPS

Il valore del contributo sarà di 200,00 euro. Tale contributo potrà essere incrementato fino a 500,00 euro in base al numero complessivo delle domande ammissibili e fino a completo utilizzo delle risorse disponibili.

Le domande possono essere presentate a partire dal 7 aprile ed entro il 30 giugno 2020 (termine prorogato con Decreto del 15 maggio 2020).

Consulta il  BANDO DOTE SCOLA
 https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioBando/servizi-e-informazioni/cittadini/scuola-universita-e-ricerca/Dote-scuola/dote-scuola-materiale-borse-studio-statali/dote-scuola-materiale-borse-studio-statali

Si invita ad utilizzare il servizio online www.bandi.servizirl.it

Attenzione: in attuazione del DPCM dell’8 marzo 2020 gli Uffici relazioni con il pubblico resteranno chiusi fino a nuove disposizioni.

È possibile contattare l’ufficio Dote Scuola via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure al numero unico Dote Scuola 02 6765 0090 attivo dal lunedì al giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 16.30, il venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

Per le richieste di assistenza alla compilazione on-line e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Call Center di ARIA S.p.A. al numero verde 800.131.151 operativo da lunedì al sabato, escluso i festivi:

  • dalle ore 8.00 alle ore 20.00 per i quesiti di ordine tecnico;
  • dalle ore 8.30 alle ore 17.00 per richieste di assistenza tecnica

Dal pomeriggio di LUNEDI' 18 MAGGIO la biblioteca riapre, ma con delle accortezze!

Cosa si può fare?

➡️RESTITUIRE

All'esterno della biblioteca troverete un apposito contenitore in cui lasciare i libri da restituire. Potete farlo senza appuntamento durante gli orari di apertura

➡️Il ritiro di nuovi libri è consentito SOLO su prenotazione e previo appuntamento.

Potete prenotare i libri:

Telefonicamente : 0363982342 dal lunedì al venerdì in orario di apertura

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

On line sul portale: www.rbbg.it

PRESENTATEVI PUNTUALA ALL'APPUNTAMENTO E NON DIMENTICATE I GUANTI E LA MASCHERINA. VI RICORDIAMO CHE AL MOMENTO IL SERVIZIO DI INTERPRESTITO NON E' ATTIVO, PERTANTO SI POSSONO PRENDERE SOLO I LIBRI DELLA BIBLIOTECA DI ROMANO

Avviso Pubblico Misura B2 Fna (Fondo Per La Non Autosufficienza) – Dgr 2720/2019 E Successive Integrazioni Erogazione Di Buoni Sociali A Favore Di Persone Con Disabilità Grave O Non Autosufficienti Assistite A Domicilio



Descrizione

La Misura B2 del Fondo per le Non Autosufficienze ha la finalità di sostenere e supportare la persona con disabilità grave o non autosufficiente e la sua famiglia, per garantire la permanenza della persona fragile al domicilio, nel proprio contesto di vita e di relazione, attraverso l’erogazione di titoli sociali.


Chi può accedervi?

- Sono destinatari della Misura le persone in possesso di TUTTI i seguenti requisiti: 
- Residenza in uno dei 17 Comuni dell’Ambito di Romano di Lombardia; 
- Persona di qualsiasi età, assistita al domicilio (per i progetti di vita indipendente di età compresa tra i 18 e i 64 anni); 
- Presenza di persona con disabilità grave o non autosufficiente, la cui condizione sia documentata da certificazione ai sensi dell’art. 3, comma 3 della Legge 104/1992 oppure beneficiaria dell’indennità di accompagnamento, di cui alla Legge n. 18/1980 e successive modifiche/integrazioni con L. 508/1988;

- Nel caso di prestazioni fornite da personale d’assistenza privato regolarmente impiegato/assunto, occorre essere in possesso di regolare contratto di assunzione (a tempo pieno oppure a tempo parziale);

- I.S.E.E. socio-sanitario non superiore a € 25.000= per gli adulti oppure I.S.E.E. ordinario non superiore a € 40.000 per i soggetti di minore età*.
*Attestazione ISEE in corso di validità (ISEE 2020) o, se non posseduta, Attestazione ISEE 2019. Nel caso non si possegga nessuna delle due, è comunque possibile presentare la domanda con l’impegno a produrre Attestazione ISEE entro la scadenza del Bando, pena inammissibilità della stessa.



In cosa consiste?

- BUONO SOCIALE fino ad un importo massimo di € 400,00 mensili, finalizzato a compensare le prestazioni di assistenza assicurate dal Caregiver familiare o in caso di sua assenza (persona che vive sola al domicilio) per sostenere il personale di assistenza. Ad integrazione del suddetto buono, in caso di personale d’assistenza regolarmente impiegato, può essere riconosciuto un ulteriore buono sociale mensile fino ad un importo massimo di € 400,00;

oppure 

- BUONO SOCIALE fino ad un importo massimo di € 800 su base annuale, a favore di persone con disabilità grave, tra i 18 e i 64 anni, con capacità di esprimere la propria volontà, che intendono realizzare il proprio Progetto di Vita Indipendente senza il supporto del caregiver familiare, ma con l’ausilio di un assistente personale, autonomamente scelto e regolarmente impiegato.
 
Il valore dei Buoni Sociali mensili viene determinato in base alla valutazione della fragilità economica e della fragilità sociale del richiedente (scheda di Fragilità Sociale e scale ADL e IADL), mentre la durata può essere fino ad un massimo di 6 mesi. I Buoni Sociali verranno erogati in un’unica soluzione, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, ovvero nei limiti del finanziamento assegnato all’Ambito Territoriale.

Come e Quando accedere alla misura?

Le persone in possesso dei requisiti previsti dal presente avviso pubblico possono presentare domanda dal 18/05/2020 al 30/06/2020 sul sito www.aziendasolidalia.it, compilando l’apposito Modulo Online predisposto dall’ASC Solidalia. 
- Link Diretto al Modulo Online: https://www.aziendasolidalia.it/webform/richiesta-buono-sociale-anno-2020

Per maggiori informazioni: 

- Consultare il Bando integrale https://www.aziendasolidalia.it/sites/default/files/avviso_pubblico_buono_sociale_2020.pdf

Si ricorda inoltre che permane la necessità di evitare qualsiasi inutile spostamento pertanto, per qualsiasi chiarimento o per eventuali ulteriori informazioni, è sempre possibile contattare telefonicamente e in orari di apertura l'Ufficio Servizi Sociali al num. 0363-982462


La  Regione  Lombardia  con  DGR  n.  3008  del  30/03/2020,  avente  per  oggetto  “Sostegno  al  mantenimento  dell’alloggio  in  locazione  nel  mercato  privato  anche  a  seguito  delle  difficoltà  economiche  derivanti  dall’emergenza  sanitaria  Covid-19” , ha definito  le  modalità  operative  per l’apertura del bando in oggetto la cui istruttoria è in capo all'Azienda Speciale Consortile Solidalia.
La richiesta di accesso al contributo potrà essere presentata  compilando la domanda su apposito modulo telematico disponibile sul sito di Solidalia a partire dal 07/05/2020  fino al 30/06/2020.
In allegato il testo integrale del bando.


DECRETO "RIAPERTURA" - FASE 2
IN VIGORE DAL 18 MAGGIO 2020 FINO AL 31 LUGLIO 2020 SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE

- Cessano di avere effetto tutte le limitazioni di circolazione all'interno della REGIONE.
All'interno della regione non occorrerà più avere una ragione specifica per spostarsi e non servirà più l'autodichiarazione.

- Fino al 2 giugno sono vietati gli spostamenti (con mezzi pubblici e PRIVATI) in una regione diversa da quella in cui ci si trova;

- Le uniche motivazioni di spostamento in una regione diversa sono:
● COMPROVATE ESIGENZE LAVORATIVE
● ASSOLUTA URGENZA
● MOTIVI DI SALUTE

- In ogni caso, è sempre consentito il rientro presso il proprio:
● DOMICILIO
● ABITAZIONE
● RESIDENZA

- Fino al 2 giugno sono vietati gli spostamenti da e per l'estero sia con mezzo pubblico che privato

- Gli unici spostamenti da e per l'estero consentiti sono per:
● COMPROVATE ESIGENZE LAVORATIVE
● ASSOLUTA URGENZA
● MOTIVI DI SALUTE
● RIENTRO DOMICILIO - ABITAZIONE - RESIDENZA

- Dal 3 giugno 2020, gli spostamenti da e per l'estero potranno essere limitati con ulteriori provvedimenti in relazione a specifici stati o territori tenendo conto del rischio epidemiologico

- Gli spostamenti tra:
● STATO DEL VATICANO
● REPUBBLICA DI SAN MARINO
e le regioni ad essi confinanti non sono soggetti ad alcuna limitazione.
(si intendono spostamenti all'interno della stessa regione)

- Divieto assoluto di mobilità per le persone sottoposte a quarantena

- Divieto assoluto di assembramenti in:
● LUOGHI PUBBLICI
● LUOGHI APERTI AL PUBBLICO

- Sempre garantendo il divieto di assembramento e la distanza di sicurezza di 1 metro potranno riprendere (in luogo pubblico o aperto al pubblico):
● MANIFESTAZIONI
● EVENTI O SPETTACOLI
● CONVEGNI
● CONGRESSI
● FUNZIONI RELIGIOSE

- Fino al 31 luglio restano sospese le seguenti attività che dovranno continuare in modalità "da remoto":
● ATTIVITÀ DIDATTICHE
● ATTIVITÀ SCOLASTICHE
● UNIVERSITÀ
● ALTA FORMAZIONE ARTISTICA MUSICALE E COREUTICA
● CORSI PROFESSIONALI
● MASTER
● CORSI PROFESSIONALI SANITARI
● UNIVERSITÀ PER ANZIANI
● CORSI ORGANIZZATI DA ENTI PUBBLICI

 ATTIVITÀ COMMERCIALI

Per quanto riguarda gli ESERCIZI COMMERCIALI non rileva più la tipologia di attività, ma il RISPETTO DI PROTOCOLLI o LINEE GUIDA adottati dalle singole regioni o, in mancanza, a livello nazionale.

quindi potranno riaprire tutte le attività commerciali! MA ATTENZIONE AL RISPETTO DELLE LINEE GUIDA FORNITE DALLE REGIONI CHE SI DIFFERENZIERANNO PER TIPOLOGIA DI ATTIVITÀ.
il principio cardine rimarrà sempre quello del divieto di assembramento e distanza di sicurezza!
 le regioni monitoreranno con cadenza giornaliera l'andamento della situazione epidemiologica.
Per questo motivo sarà sempre possibile introdurre misure ampliative o restrittive alle attività commerciali

SANZIONI

- Denuncia penale all'Autorità Giudiziaria (tranne nei casi previsti dall'art. 650 cp.)

- In tutti gli altri casi (compresi quelli di cui all'art. 650 cp.) sanzione amministrativa con pagamento in misura ridotta di € 400.

- Se commessa con l'utilizzo di un veicolo pagamento in misura ridotto di € 533,33

- Entrambe le infrazioni possono essere ridotte del 30% se pagate entro 30 gg. (fino al 31 luglio)

- Nel caso di illeciti commessi da esercenti attività commerciali, oltre la sanzione, è prevista la sospensione dell'attività da 5 a 30 gg.

- I proventi delle sanzioni:
 andranno allo stato se violazioni ai decreti
 andranno alle regioni se violazioni di ordinanze regionali


- Coloro che sono sottoposti a regime di quarantena e violano le limitazioni imposte, verranno denunciati all'Autorità Giudiziaria ai sensi dell'art. 260 del regio decreto 1265/34

Si allegano di seguito il testo del DPCM e i relativi allegati, le indicazioni per le attività economiche e produttive e per lo sport ed esercizio fisico

AVVISO EMISSIONE CARTE IDENTITA’ ELETTRONICHE
SOLO SU APPUNTAMENTO E PER URGENZE

La validità dei documenti di identità scaduti dal il 31.01.2020 è stata prorogata al 31.08.2020 (la validità per l’espatrio rimane quella della scadenza originaria).

SOLO PER MOTIVI D’URGENZA , i CITTADINI che
hanno una CARTA D’IDENTITA’ SCADUTA PRIMA DEL 31.01.2020 e non sono in possesso di altro documento di riconoscimento in corso di validità (patente, passaporto italiano,
hanno una CARTA D’IDENTITA’ DETERIORATA SMARRITA o RUBATA e non sono in possesso di altro documento di riconoscimento in corso di validità (patente, passaporto italiano,

DAL 18.05.2020 POTRANNO CONTATTARE L’UFFICIO ANAGRAFE A L NUMERO DI TEL. 0363.982335 DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ DAL LE 9:30 ALLE 11:30,
PER PRENDERE UN APPUNTAMENTO per RICHIEDERE L’EMISSIONE di una CARTA D’IDENTITA’ ELETTRONICA.

Si raccomanda la massima puntualità per il giorno fissato. Evitare assembramenti.
Si raccomanda, inoltre, di indossare la mascherina. Ove possibile uso del BANCOMAT per pagamento.
Al cittadino che si presenterà all’appuntamento, sarà richiesto di sottoscrivere l’autocertificazione relativa al proprio stato di salute. Tale autocertificazione è scaricabile sul sito del Comune.

Sottocategorie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookie dove sono specificate le modalità per configurare o disattivare i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento Europeo n. 2016/679 sulla protezione dei dati personali

Il Comune di Romano di Lombardia, nel rispetto dei principi sanciti dal Regolamento UE n. 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al Trattamento dei Dati Personali, nonché alla libera circolazione di tali dati, offre agli utenti la possibilità di interagire con il proprio portale per consultare o utilizzare i relativi servizi, accessibili attraverso l’indirizzo http://www.comune.romano.bg.it corrispondente alla home page del sito ufficiale del Comune di Romano. 

La presente pagina, oltre a descrivere le modalità di gestione del sito, ai sensi dell’art. 13 del predetto “Regolamento" ha lo scopo di informare gli utenti che si collegano al portale del Comune di Romano, anche riguardo al trattamento dei dati personali e alle relative garanzie riconosciute dalla legge.

Finalità del trattamento e base giuridica

I dati personali saranno trattati in relazione ai servizi offerti dal Comune di Romano attraverso il proprio portale, esclusivamente per le finalità che rientrano nei compiti istituzionali dell’Amministrazione e di interesse pubblico o per gli adempimenti previsti da norme di legge o di regolamento. 
Nell’ambito di tali finalità il trattamento riguarda anche i dati relativi alle iscrizioni/registrazioni al portale necessari per la gestione dei rapporti con il Comune di Romano, nonché per consentire un’efficace comunicazione istituzionale e per adempiere ad eventuali obblighi di legge, regolamentari o contrattuali.

Luogo e modalità del trattamento

Il trattamento dei dati connessi ai servizi web del sito si svolge prevalentemente presso il Comune di Romano ed eventualmente con la collaborazione di altri soggetti appositamente designati come responsabili del trattamento. Il trattamento dei dati avviene per il tempo strettamente necessario a conseguire le finalità, anche mediante l’utilizzo di strumenti automatizzati osservando le misure di sicurezza volte a prevenire la perdita dei dati, gli usi illeciti o non corretti e gli accessi non autorizzati.

I dati sono trattati esclusivamente da personale, prevalentemente tecnico, autorizzato al trattamento o da eventuali persone autorizzate per occasionali operazioni di manutenzione, secondo i principi di correttezza, liceità, trasparenza, pertinenza e non eccedenza rispetto alle finalità di raccolta e di successivo trattamento.

I dati personali forniti dagli utenti che si registrano o utilizzano i servizi del sito del Comune di Romano e forniscono riferimenti come nome, cognome, residenza, riferimenti telefonici, indirizzo e-mail, possono essere utilizzati per altre operazioni di trattamento in termini compatibili con gli scopi della raccolta come ad esempio l’invio, mediante posta elettronica, di comunicazioni istituzionali e di pubblica utilità.

I dati personali degli utenti che chiedono documenti o materiale informativo (newsletter, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati solo per eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui sia a tal fine necessario (servizi di spedizione e simili).

Dati di navigazione

L’accesso al sito comporta la registrazione di dati utilizzati al solo fine di garantire il corretto funzionamento.

Tra i dati raccolti sono compresi gli indirizzi IP e/o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

Tali dati non vengono raccolti allo scopo di associarli a soggetti identificati, tuttavia per la loro natura potrebbero consentire di identificare gli utenti attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi soprattutto quando sia necessario accertare responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito. 

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati nei differenti canali di accesso al sito e la compilazione dei format (maschere) comportano la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

In tal caso i dati acquisiti saranno trattati esclusivamente per rispondere alle richieste degli utenti, per esempio, sull’utilizzo di un servizio, su problemi di connessione al sito, su problemi di navigazione al sito, su problemi di accesso ai servizi del sito o su problemi di accesso al proprio account.

Al fine di contestualizzare meglio la domanda gli utenti potranno essere contattati via email, al telefono o mediante altri sistemi di comunicazione da un operatore incaricato dall'Amministrazione. 

Specifiche informative di sintesi verranno riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Obbligo o facoltà di conferire i dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati in contatti con il Comune di Romano per l’invio di comunicazioni o di eventuale documentazione.

Il mancato conferimento dei dati (es. dati anagrafici, indirizzo e-mail, numero telefonico) necessari a rendere il servizio può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Periodo di conservazione

I dati verranno conservati per un periodo di tempo non superiore al conseguimento delle finalità, (“principio di limitazione della conservazione”, art.5, del Regolamento UE) o in base alle scadenze previste dalle norme di legge. 

Destinatari dei dati

I dati relativi al servizio on line non sono destinati a terzi o oggetto di comunicazione o diffusione, salvo che disposizioni di legge o di regolamento dispongano diversamente.

Dati di contatto del Titolare del trattamento

Il Titolare del trattamento dei dati personali effettuato mediante il sito web è il Comune di Romano, con sede in Piazza Giuseppe Longhi 24058 Romano di Lombardia

Dati di contatto del Responsabile della protezione dei dati

segreteria.comune.romano@pec.regione.lombardia.it

DIRITTI DELL'INTERESSATO

In base all’art. 15 e seguenti del Regolamento UE gli interessati (persone fisiche a cui si riferiscono i dati), possono esercitare in qualsiasi momento i propri diritti ed in particolare il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica o la limitazione, l’aggiornamento se incompleti o erronei e la cancellazione se raccolti in violazione di legge, nonché di opporsi al loro trattamento fatta salva l’esistenza di motivi legittimi da parte del Titolare. 

A tal fine è possibile rivolgersi al Titolare, oppure al Responsabile della protezione dei dati.

Si informa infine che è prevista la possibilità di proporre reclamo all’Autorità di Controllo Italiana - Garante per la protezione dei dati personali - Piazza di Monte Citorio n. 121 – 00186 Roma. 

INFORMATIVA PRIVACY PER COMUNICAZIONI ISTITUZIONALI VIA E-MAIL (art. 13 del Regolamento Europeo n. 2016/679 sulla protezione dei dati personali)

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al Trattamento dei Dati Personali, nonché alla libera circolazione di tali dati, si informano gli interessati che il trattamento dei dati forniti direttamente tramite portale web al fine di fruire dei servizi offerti o comunque acquisiti a tal fine, è effettuato dal Comune di Romano, in qualità di Titolare del trattamento, ed è finalizzato unicamente all’espletamento delle attività connesse alla gestione delle comunicazioni istituzionali che includono l’invio di messaggi via e-mail agli indirizzi di posta elettronica forniti in sede di registrazione/iscrizione al portale.

Il trattamento dei dati personali sarà pertanto effettuato anche con l’utilizzo di procedure automatizzate nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità garantendo la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.

I dati personali forniti in sede di registrazione/iscrizione al portale (nome, cognome, residenza, riferimenti telefonici, indirizzo e-mail, ecc.) sono utilizzati dai servizi di comunicazione di posta elettronica. Il conferimento di dati è obbligatorio e l’eventuale rifiuto preclude la possibilità di fruire dei servizi del Comune di Romano. I predetti dati possono essere utilizzati anche per l’invio di comunicazioni istituzionali non strettamente connesse al servizio relativo all’iscrizione al portale ma compatibili con le finalità istituzionali. Agli interessati è comunque riservato il diritto di chiedere in qualsiasi momento la cancellazione dai servizi di comunicazione per posta elettronica.

I trattamenti saranno effettuati dalle persone fisiche preposte alla relativa procedura e designate come incaricati. I dati raccolti non sono oggetto di comunicazione a terzi, fatta salva la possibilità che i dati siano conoscibili da soggetti che intervengono nella procedura di gestione delle attività opportunamente individuati ed eventualmente designati come Responsabili del trattamento.

In base all’art. 15 e seguenti del Regolamento UE gli interessati (persone fisiche a cui si riferiscono i dati), possono esercitare in qualsiasi momento i propri diritti ed in particolare il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica o la limitazione, l’aggiornamento se incompleti o erronei e la cancellazione se raccolti in violazione di legge, nonché di opporsi al loro trattamento fatta salva l’esistenza di motivi legittimi da parte del Titolare. 
A tal fine è possibile rivolgersi al Titolare, oppure al Responsabile della protezione dei dati.

INFORMATIVA PRIVACY PER L'UTILIZZO DEI COOKIE

I cookie o marcatori sono pacchetti di informazioni che vengono scaricati su un dispositivo utilizzato per navigare su un sito web. Ad ogni successivo accesso al sito il dispositivo verrà automaticamente riconosciuto.

I cookie permettono di salvare temporaneamente sul sito le informazioni riguardanti la visita ed il visitatore. Anche altri siti web che utilizzano lo stesso cookie potranno riconoscere il dispositivo. Per ogni accesso al sito potranno essere utilizzati diversi tipi di cookie.

I cookie permettono ad un sito web di personalizzare un accesso, per esempio:

  • Mostrando funzionalità di navigazione rilevanti
  • Ricordando le preferenze del visitatore
  • Migliorando in generale la navigazione dell’utente
  • Limitando il numero di messaggi pubblicitari inviati

L’utilizzo dei cookie da parte del Comune di Romano di Lombardia

Quando si accede a comune.romano.gov.it si acconsente automaticamente all’invio di cookie da parte del Comune sul dispositivo utilizzato.

comune.romano.gov.it combina le informazioni raccolte con i cookie con le altre informazioni che tu stesso hai fornito o con gli altri dati raccolti per gli scopi indicati nella Policy della Privacy sul sito comune.romano.gov.it.

Se non vuoi che comune.romano.gov.it invii cookie sul tuo dispositivo puoi rifiutare l’utilizzo di cookie usando le opzioni o le impostazioni del tuo browser. Potresti non essere in grado di utilizzare (correttamente) alcune parti di comune.romano.gov.it.

comune.romano.gov.it utilizza 2 tipi di cookies:

  • Cookie Tecnici
    Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web. Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di home banking (visualizzazione dell'estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.), per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.
  • Cookie analitici
    Sono assimilati ai cookie tecnici e sono utilizzati per raccogliere informazioni, in forma anonima e aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. I dati ricavabili da questi cookie sono gestiti dal Comune di Romano in qualità di gestore del sito esclusivamente per finalità statistiche e per l’elaborazione di report sull’utilizzo del sito stesso.

  • Cookie di profilazione

    Il sito non utilizza cookie di profilazione proprietari (prima parte), cioè cookie volti a creare profili relativi all'utente al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione sul sito del Comune di Romano.Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito

 

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. L'Utente può trovare informazioni su come gestire i Cookie nel suo browser ai seguenti indirizzi: Google ChromeMozilla FirefoxApple Safari and Microsoft Windows Explorer.

In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di opt out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.

Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Rifiutare i cookie

Potete rifiutare di salvare i cookie sulla vostra macchina modificando le impostazioni del browser. Per maggiori informazioni, consultate il vostro provider di browser web.