Commissione Trasparenza - ex articolo 32, comma 12 dello statuto comunale

Descrizione

Alla commissione trasparenza sono attribuiti, in conformità a quanto previsto dallo Statuto, compiti di garanzia della regolarità e correttezza dell’azione amministrativa in termini di legittimità ove non siano di competenza di altri organi ed, in particolare, la verifica ed il controllo sugli atti, sui procedimenti amministrativi; sulle delibere di Giunta e/o Consiglio e sulle determine ecc.


Competenze

1. La commissione è composta da un numero pari di Consiglieri di maggioranza e di minoranza. Il numero dei componenti della commissione viene stabilito all’atto della sua elezione, in relazione al numero dei gruppi consiliari di minoranza presenti in tale momento.
La commissione trasparenza viene eletta dal Consiglio Comunale su designazione dei Capigruppo consiliari con votazione palese. La presidenza è attribuita a un Consigliere appartenente ai gruppi di minoranza. 
Il Presidente del Consiglio Comunale convoca la prima seduta di insediamento, nella quale i gruppi di minoranza, all’unanimità, designano il Presidente della Commissione. 
Il Presidente della Commissione, nella stessa seduta, nomina il Vicepresidente.

2. Alla commissione trasparenza sono attribuiti, in conformità a quanto previsto dallo Statuto, compiti di garanzia della regolarità e correttezza dell’azione amministrativa in termini di legittimità ove non siano di competenza di altri organi ed, in particolare, la verifica ed il
controllo sugli atti, sui procedimenti amministrativi; sulle delibere di Giunta e/o Consiglio e sulle determine ecc. 
Può altresì, chiedere informazioni e disponibilità agli uffici competenti, ogni qualvolta ne fosse necessario.

3. La commissione è validamente riunita con la presenza di almeno la metà dei Consiglieri assegnati. 
I componenti della commissione redigono una relazione sull’oggetto posto in esame e i singoli componenti la sottoscrivono dichiarando il loro parere favorevole o contrario che viene depositato agli atti. 
La commissione dura in carica sino alla scadenza del mandato amministrativo del Consiglio Comunale che l’ha eletta e si avvale, per il suo funzionamento, di un funzionario con funzioni di segretario. 
In caso di dimissioni di un componente della commissione dalla carica di Consigliere Comunale, il Consiglio
Comunale eleggerà il suo sostituito su designazione del gruppo consiliare di appartenenza.
La commissione si riunisce a porte chiuse. 
Il Presidente e ogni singolo componente la commissione possono presentare proposta su un argomento da sottoporre ad esame della commissione. 
La commissione con cadenza annuale presenta al Consiglio Comunale una relazione sull’attività svolta. 
Le presenti disposizioni regolamentari saranno recepite e inserite nel Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale in fase di revisione.
Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente regolamento si fa rinvio alle norme dello statuto comunale. 


Ultimo aggiornamento

04/03/2024, 17:25

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri