A chi è rivolto

L’accesso civico documentale o procedimentale è riconosciuto al soggetto che dimostra di essere il titolare di un interesse diretto, concreto ed attuale di richiedere alla Pubblica amministrazione atti e documenti qualora questi risultino collegati ad una situazione giuridicamente tutelata. E’ disciplinato dalla Legge 241 del 1990 e dal Decreto del Presidente della Repubblica 184/2006.

Descrizione

La domanda di accesso documentale è soggetta a motivazione ed è riconosciuta a coloro che ne abbiano un interesse personale e concreto a tutela di situazioni giuridicamente rilevanti e deve identificare i dati, le informazioni o i documenti richiesti. E’ considerato documento amministrativo ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interno formati dal Comune o utilizzati ai fini dell’attività amministrativa. Per atto amministrativo si intende quello che assume rilevanza giuridica esterna per l’ordinamento e che viene posto in essere nell’esercizio di una funzione amministrativa.

Come fare

Il diritto di accesso si intende realizzato, per gli atti deliberativi e per quelli soggetti a pubblicazione, con la pubblicazione stessa. Il diritto di accesso può essere esercitato in via informale, mediante richiesta anche verbale al responsabile dell’Ufficio competente o a un suo delegato. Qualora non sia possibile l’accoglimento immediato della richiesta in via informale, il richiedente è invitato a presentare istanza formale.

L’istanza può essere trasmessa in via telematica. Il Regolamento delle modalità di esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi del Comune di Romano di Lombardia è disponibile al seguente link:

https://ww2.gazzettaamministrativa.it/opencms/export/sites/default/_gazzetta_amministrativa/amministrazione_trasparente/_lombardia/_romano_di_lombardia/010_dis_gen/020_att_gen/2022/0001_Documenti_1641907477874/1670837086110_19.pdf

Cosa serve

Per accedere al servizio, assicurati di avere:

  • SPID (Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale) o Carta identità elettronica (CIE).

Cosa si ottiene

In caso di accoglimento della domanda il richiedente otterrà l’indicazione dell’Ufficio presso cui rivolgersi, per la presa visione o per ottenerne copia. L’esame dei documenti avviene presso l’Ufficio indicato nell’atto di accoglimento della richiesta, in orario di ufficio, alla presenza se necessaria di personale addetto. E’ vietata la divulgazione dei documenti presi in visione o di cui è rilasciata copia, esclusi gli atti soggetti a pubblicazione.

Tempi e scadenze

Il Responsabile procedimento di accesso deve concluderlo entro 30 giorni dalla data di presentazione della richiesta.

Quanto costa

La visione degli atti è gratuita. Il rilascio di copie in formato cartaceo o su altri supporti informatici comporta il pagamento del solo rimborso del costo di riproduzione in base alle tariffe in vigore nel Comune.

Accedi al servizio

Accedi al servizio

Oppure, puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Ufficio Anagrafe

Indirizzo Piazza XXIV Maggio,1 - 24058 Romano di Lombardia (BG)

Pagina aggiornata il 26/03/2024, 09:38

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri